Ven15122017

Last update10:53:01 AM


autolavaggio banner studio 
   
banner conad 2016 grafica guarnieri banner banner bernardino
 banner babbo natale shoppine 2017
banner tesori del forno  banner pagliarulo   banner la cicogna
banner cas dalba  banner la coccinella  banner giocollection
banner perniola alimenti  banner mertoli iaffaldano verna banner  nuovo
banner-castiglione  banner mediaphone  banner pascalone
Back Sei qui: Home Notizie Cronaca Ieri, ennesimo incendio nel Piano Particolareggiato di via Cellamare. Video

Ieri, ennesimo incendio nel Piano Particolareggiato di via Cellamare. Video

Condividi

inc viacellamare pp


Ieri mattina, a distanza di pochi giorni, è scoppiato il terzo incendio nel Piano Particolareggiato di via Cellamare. Probabilmente qualcuno ha appiccato il fuoco all’erba secca che successivamente si è propagato a un deposito di attrezzi agricoli. Qui le fiamme hanno divorato dei teloni in plastica che erano accatastati sul terreno e quindi a stretto contatto con l’erba secca.

Il fuoco è scoppiato alle 11:50 e il vento di grecale ha spinto la densa colonna di fumo nero, che si è alzata in cielo, verso il centro del paese. Molti cittadini incuriositi sono arrivati in macchina in via Cellamare intralciando il traffico, altri erano già presenti sul posto come un gruppo di ragazzi pronti ad immortalare l’evento con i loro smartphone. A coordinare i soccorsi il Consorzio di Vigilanza Rurale e Urbana, la Polizia Locale e i Carabinieri.

A un certo punto si è temuto il peggio per la presenza di una casa abitata proprio a ridosso del deposito. Il proprietario dell’abitazione insieme agli agenti della Polizia Locale hanno cercato di soffocare le fiamme con dei secchi d’acqua ma invano. Finalmente alle 12:30 circa sono arrivati i vigili del fuoco a bordo di un’auto pompa e di un fuoristrada pick-up che in pochi minuti hanno avuto la meglio sulle fiamme. Nel frattempo è arrivato l’assessore all’Ambiente, Pinuccio Valenzano, che ha assistito alle operazioni di spegnimento dell’incendio.



Commenti  

 
+6 # Disgustata 2017-08-07 15:07
La verità è che siamo in po' il paese della vergogna. Ci vantiamo tanto..ma che cosa abbiamo intorno? Vige la cattiva abitudine di incendiare le sterpaglie, e diciamo le cose come sono, non solo quelle. Abbiamo sacchi di spazzatura ovunque, panchine e fontane divelte, parchi con divieto di accesso a cani che sono diventati orinatoi e altro. Possibile che nessuno controlla? Possibile che nessuno di competenza si accorge di quel che succede nella pineta o nel parco di via Aldo Moro? Possibile che nessuno si è accorto che nel parcheggio di quest'ultimo vive stabilmente una persona in camper e non si prendono provvedimenti per una sistemazione più dignitosa?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # Nemesi 2017-08-07 18:55
Se ne sono accorti, state tranquilli!!!
Ma nessuno vuole prendere seri provvedimenti.. . Vergogna!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+7 # Maria rosaria 2017-08-07 14:35
Poveri noi !!!!!!! Non c'è più speranza :sad:
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna