Lun28092020

Last update08:30:34 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner2 nuovo madel

  banner giardini 900 2  
banner verna rifatto     
Back Sei qui: Home Notizie Cronaca I cinque afgani negativi al tampone, stamattina hanno lasciato Rutigliano

I cinque afgani negativi al tampone, stamattina hanno lasciato Rutigliano

Condividi

afgani-negativi-tampone


L’esito del tampone fatto ieri al Di Venere è negativo e stamattina verso le 9:00 il “campo”, allestito ieri pomeriggio presso la tensostruttura di via Adelfia, è stato smantellato. Le cinque persone trovate nel cassone di un TIR (qui la cronaca di ieri) provenivano dall’Afghanistan, paese martoriato da circa vent’anni di guerra tra Talebani e forze militari straniere prevalentemente americane.

Si tratta di tre minorenni -non due come abbiamo scritto ieri- di cui uno accompagnato dal padre; tutti e quatto sono stati portati a Bari in strutture protette per minori.
Generalmente chi viene dall’Afghanistan non si ferma in Italia, prosegue per il Nord Europa. Non sappiamo cosa succederà a queste persone, quale percorso faranno e dove andranno; comunque, provengono da un paese in guerra, il loro status dovrebbe essere quello di “rifugiato”.

Tutta l’operazione, cominciata ieri mattina con la scoperta delle cinque persone e conclusa stamattina, è stata seguita dai servizi sociali del comune e gestita -con grande professionalità- dai carabinieri di Rutigliano e Triggiano e dalla locale Protezione civile.


Aggiornamento ore 21:00
I due minori non accompagnati sono in un centro a Bari; l'altro minore, insieme al padre, è in una struttura a Valenzano. Il quinto è stato portato in prefettura, registrato e invitato a presentarsi in questura per chiarire la posizione, sembrerebbe abbia contatti stanziali a Bari. Il padre e il figlio hanno una storia alle spalle, sono di passaggio in Italia, in viaggio nella speranza di raggiungere la madre in Germania.
La tensostruttura è stata sanificata dalla Protezione Civile Rutigliano.


sanificazione-tensostruttura-1

sanificazione-tensostruttura-2

 

 

Commenti  

 
+3 # Buongiorno 2020-09-13 09:46
Spero che riescano a raggiungere un Paese del nord Europa e trovare la speranza che nemmeno noi italiani abbiamo qui. Però servono più controlli per la loro e nostra incolumità
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna