Lun16092019

Last update10:03:38 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel nuovo

   banner corretto musical break  


banner settembre 2019     

Back Sei qui: Home Notizie Cronaca Fumo e puzza di plastica bruciata, ieri sera incendio di rifiuti in paese

Fumo e puzza di plastica bruciata, ieri sera incendio di rifiuti in paese

Condividi

senalazione-casiglio-incendio


E’ dall’inizio dell’estate che a Rutigliano -quasi ogni sera- si sente puzza di plastica bruciata, puzza che si insinua nelle case attraverso le finestre necessariamente aperte per il caldo. Sono i roghi di rifiuti vari -spesso speciali e pericolosi- che si accendono nell’agro intorno al paese. Ieri sera, invece, l’incendio è avvenuto a ridosso di Piazza dei Bersaglieri.

Il sig. Mimmo Gassi proprio non ne può più di sentire ammorbata l’aria del suo quartiere. Residente nella zona, stamattina ha denunciato quello che ogni tanto succede. Una denuncia accorata, di sicuro condivisa da tutti gli altri residenti. “Questo è lo scempio a cui siamo costretti da anni. Un deposito/discarica a cielo aperto in zona C.da Casiglio a Rutigliano”, scrive in un post pubblicato sul suo profilo facebook stamattina. “ORA BASTA!”, aggiunge, “quel terreno ha dei proprietari e/o dei locatori! Sono anni che puntualmente questa zona prende fuoco, ma lo schifo che viene abbandonato non viene mai rimosso”.

“Ieri -scrive ancora Gassi- gran parte di quel materiale è andato a fuoco (materiali di risulta, lamiere e tanto altro...) rilasciando nell'aria fumi tossici. Questa mattina l'aria sotto casa mia era irrespirabile”. Quindi, l’appello: “Chiedo agli amministratori di intervenire al più presto e punire chi non ha rispetto delle regole ed arreca un danno ai residenti e non solo, alla loro salute e all'ambiente”.

Ieri sera, dunque, l’ultimo di una serie di incendi, che ha richiesto l’intervento dei pompieri. Quando c’è stato l’incendio precedente? «Durante i giorni di ferragosto, io ero fuori Rutigliano» ci ha detto qualche ora fa Mimmo Gassi. «E ancor prima di ferragosto -ha aggiunto- ho personalmente segnalato il primo incendio ai vigili e ai pompieri, che sono sempre intervenuti, ma il problema maggiore in questa zona è lo sversamento di rifiuti di ogni genere».

 

Commenti  

 
+5 # Qualcuno 2019-09-04 16:53
Ho chiamato più volte i vigili urbani denunciando i vari incendi visti da me. Cosa hanno fatto? * niente. Assistito ad un incendio nel parcheggio dei camionisti in via conversano dove i vigli sono venuti, hanno guardato e se ne sono andati. Purtroppo la verità è che oltre a questo tutta l’amministrazio ne comunale non fa niente per tutto ciò, come per tutto il resto. Voglio solo capire chi sono i pazzi che vi hanno votato
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+3 # SVEGLIA 2019-09-05 08:21
Quelli dell'amministra zione pensano all'estate rutiglianese.
Infatti hanno una formula vincente, che è "estat a rutigliano".
Che poi "ESTAT" fa rima con "COM.STAT"..... ..hai capito chi gli ha votati?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+6 # Cittadino 2019-09-03 17:24
Sindaco ,per favore, incominci a girare ad una ad una ,tutte, le strade che portano dalle fine dell area urbana, alle campagne del nostro territorio, programmi insieme alle forze dell'ordine, e faccia la stessa strada per due tre volte al giorno, solo così potrà constatare di persona, e noi tutti sperare in un aiuto di un ambiente pulito e non irrespirabile.G razie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-8 # Chiaro 2019-09-03 17:05
Ma sempre con la campagna... E basta!!! Anche il fumo delle sigarette fa male, forse anche di più.. Se non volevate problemi, xche avete comprato casa vicino le campagne? Ogni volta che si brucia qualcosa, la colpa sempre agli agricoltori.. Ma siete sicuri che si brucia prodotto nocivo? Potrebbe essere tranquillamente erba e sterpaglie... Giusto x parlare.. Mahh
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Cittadino 2019-09-03 13:58
Non dobbiamo pubblicare solo quello che si vuole, solo perché la puzza si spinge nel centro abitato. In campagna quotidianamente , ce chi accende fuochi inquinanti, che non si respira, ciò non è normale. Nessuno si interessa. Gianni il tuo parere?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+1 # Mister X 2019-09-03 11:47
Questo è il modo in cui una sparuta marmaglia di concittadini intende festeggiare questo mese dedicato alla salvaguardia del creato.Non si aspettassero certo la benedizione di Papa Francesco, anzi, io, al suo posto, gli lancerei una anatema.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # vicino 2019-09-03 11:25
ho vissuto per anni in quel quartiere e posso solamente dire che * nessuno prova a fare nulla. Stavolta mi auguro che il nuovo Sindaco e amministratori facciano chiarezza su quel terreno e facciano pagare ai responsabili.
Mi risulta che per anni una certa Impresa Edile lo utilizzava come deposito e dall'alto si vede benissimo ciò che vi contiene.
Pertanto, caro Diretto provi a spronare chi di dovere.
saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # Papocchio 2019-09-03 09:28
Lasciate perdere, gli amministratori in questo periodo sono tutti impegnati ad organizzare "eventi"!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+4 # Anto 2019-09-03 08:11
Vogliamo parlare anche delle imprese edili che nei cantieri bruciano di tutto e di più, anche nel cuore del paese?
Dobbiamo fare qualcosa.
Chi di dovere deve intervenire e al più presto pure!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # cittadino 2019-09-03 07:46
Viviamo in un ambiente in cui dimentichiamo l'accumulo di agenti tossici negli alimenti ovvero la somma di tutto ciò che ingeriamo.Altre si' gente che evidentemente ha piacere di avere un tumore, evviva ti cambia la vita, vai a chiacchirare in ospedale,vedi un pò di medici e spendi un po' di soldi in medicine e,poi,un bel manifesto quanto sono stato bravo.Gente che brucia è attentato,è strage e le amministrazioni cosa fanno ? Questa gente irresponsabile è da stanare e sanzionare e difendere tutti i cittadini da questa sacca notevole di ignoranza che porta uno di noi come Mimmo a dire basta.La vergogna deve sostituire l'impegno di tutti a stanare questi criminali ambientali .Sindaco pietre e strade possono aspettare, la vita no !
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+9 # Rocco 2019-09-02 20:43
Gianni, non quasi ogni sera, ma quasi ogni sera e ogni mattina. Se ci aggiungiamo la puzza delle irrorazioni credo che si debba investire il sindaco del problema, per rivedere la normativa di riferimento e cercare una soluzione ad un problema che sta diventando pericolosissimo .
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna