Mer12122018

Last update02:01:53 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  
banner madel nuovo  banner grande frat sett  


banner my dill s
        banner fast2



banner babbo natale shoppine 2017

banner la coccinella  banner perniola alimenti  banner-madre terra corretto   
banner pagliarulo banner cas dalba  banner la cicogna  
 banner menelao  banner gio collection  banner bistrot 06  
 banner hakuna matata  verna banner  nuovo  banner fratelli settanni  
 banner l albero delle caramelle  banner fantasie del corso  banner-overkids-nuovo-  
banner mediaphone  banner-castiglione  banner valentina boutique-corretto  
Back Sei qui: Home Notizie Cronaca Furti di macchine operatrici edili e agricole, banda sgomimata dai carabinieri. Video

Furti di macchine operatrici edili e agricole, banda sgomimata dai carabinieri. Video

Condividi

furti-mezzi-lavoro-arrestati


Comando Provinciale Carabinieri Bari
Sala Stampa

Provincia Bari. Sgominata banda di ladri di macchine operatrici edili e agricole pesanti. 5 misure coercitive eseguite dai Carabinieri

Questa mattina, nell’area metropolitana di Bari, precisamente in Conversano, Castellana Grotte ed Alberobello, personale del Comando Provinciale del capoluogo pugliese, unitamente ad unità del 6° Elinucleo e del Nucleo Cinofili di Modugno (BA),  ha dato esecuzione a  5 misure coercitive (1 delle quali in carcere G.G. 40enne di Alberobello;, 2 in regime domiciliare B.V. 49enne e G.D. 35enne, entrambi di Conversano; 2 dell’obbligo di dimora L.V. 50enne ed M.K. 42enne, entrambi di Castellana Grotte), emesse dal G.I.P.  del Tribunale Barese, nei confronti di altrettanti soggetti, ritenuti responsabili, a vario titolo, di tentata estorsione, furto aggravato, riciclaggio e ricettazione, in concorso.

I provvedimenti sono stati emessi in base ad un’indagine avviata nel luglio del 2017 dalla Compagnia di Monopoli (BA), sviluppata mediante attività tecniche e dinamiche, nonché attraverso numerose perquisizioni e sequestri, che ha svelato l’esistenza di un gruppo criminale dedito ai saccheggi di aziende edili ed agricole del sud-est barese. Nel dettaglio, da queste ultime, gli indagati sottraevano macchine operatrici (trattori, ruspe, escavatori), provvedendo, in seguito e previa alterazione dei rispettivi indici identificativi, ad immetterle nel mercato illegale parallelo, sostenuto da imprenditori attivi nei medesimi settori produttivi delle vittime, ovvero a restituirle ai proprietari, pretendendo in cambio un consistente corrispettivo in denaro.

L’attività investigativa ha consentito di documentare come, dopo aver effettuato sopralluoghi nei pressi degli obiettivi da razziare, pedinato i proprietari delle predette imprese, nonché pianificato orari e vie di fuga da rispettare e seguire, utilizzando autocarri blindati, gli appartenenti alla compagine forzavano i cancelli di ingresso delle ditte, prelevavano i mezzi custoditi all’interno, per poi occultarli in depositi procurati da prestanome, onde consumare le suddette, conseguenti condotte criminali.

L’inchiesta ha complessivamente fatto piena luce su 10 furti, nel corso dei quali venivano rubati 15 mezzi pesanti, del valore complessivo pari a circa 1.000.000 di euro, nonché su un tentativo d’estorsione.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna