Ven15122017

Last update10:53:01 AM


autolavaggio banner studio 
   
banner conad 2016 grafica guarnieri banner banner bernardino
 banner babbo natale shoppine 2017
banner tesori del forno  banner pagliarulo   banner la cicogna
banner cas dalba  banner la coccinella  banner giocollection
banner perniola alimenti  banner mertoli iaffaldano verna banner  nuovo
banner-castiglione  banner mediaphone  banner pascalone
Back Sei qui: Home Notizie Attualità Agostino Dibattista, una pittura che “trasmette emozioni”

Agostino Dibattista, una pittura che “trasmette emozioni”

Condividi

agstino dibattista


di Gianni Nicastro

“Tra Arte e Natura”, così Agostino Dibattista ha chiamato la sua ultima personale di pittura. La mostra si è tenuta dal 10 al 24 settembre scorso nella sala al piano terra del museo civico archeologico di Rutigliano ed è stata molto visitata.

L’artista rutiglianese ha esposto una serie di opere, olio su tela, rappresentative della sua pittura, fatta di paesaggi naturali, soprattutto fiori, prati verdi e dorati, scenari colorati e suggestivi tipicamente mediterranei. agstino dibattista-1

Agostino Dibattista, “nasce come disegnatore, collabora alla tesi della sorella in ingegneria per realizzare la topografia delle masserie nel territorio Sud Est Barese”, ha scritto Francesca Mongelli, giornalista barese. “Un grande artista veneziano, Lino Piccoli, ne riconosce il talento e gli suggerisce di mettere un po’ di colore. Sarà proprio Lino Piccoli ad inaugurare la sua prima mostra e a incoraggiare Dibattista sempre verso nuovi percorsi artistici, che fanno parlare della Sua terra Rutiglianese nel mondo in virtù della sua capacità artistica comunicativa”, si legge ancora nella recensione che la giornalista ha scritto a margine di una personale di Dibattista da lei stessa inaugurata.

Risale al 1999 la sua prima mostra e da allora non solo personali, ma anche collettive, concorsi, premi, in provincia e in città come Roma, Venezia, Milano, Sanremo, Tivoli, Bergamo…

Il prof. Rosario Pinto, docente e storico dell’arte, ha scritto che “è soprattutto la pittura di paesaggio ciò che costituisce la cifra distintiva di Agostino Dibattista, un pittore che propone l'intensità cromatica come snodo produttivo per una imagérie che fornisca del territorio e dell'ambiente una restituzione non semplicemente descrittiva, quanto, piuttosto, interpretativa ed interna”.

In occasione della 4ª edizione della mostra “Percorsi d’Arte” (Roma 2009, galleria “Il Trittico Arte”) Mara Ferloni, Giuseppe Giannantonio e Sabina Fattibene -i primi due critici d’arte di Roma, la terza titolare della galleria- hanno sottoscritto una nota che restituisce bene non solo l’arte, ma anche l’artista: “Agostino Dibattista è un amante della sua terra, la Puglia, da cui scaturiscono emozioni ed essenze pittoriche, fulcro degli elementi compositivi delle sue opere. Incantate, sublimi solitarie le campagne che l'artista ritrae, il cromatismo usato è ricco e vivace, si fonde molto bene con le linee della composizione. Le immagini che ci trasmette sono veristiche, ma a volte sfocia nel surreale, è ciò che notiamo nello splendido effetto del cielo che si fonde con il  paesaggio, creando nuvole che sembrano scaturire dalla terra. L'artista con le sue opere ci trasmette emozioni, sentimenti e ci riconcilia con la natura nostra madre e vita”.

Qui ne abbiamo citato alcune, ma tante sono le recensioni, le critiche e gli attestati che Agostino Dibattista ha collezionato nella sua lunga carriera artistica ed espositiva.




Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna