Ven30092022

Last update06:15:15 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

Back Sei qui: Home Notizie Attualità DONNE E STEREOTIPI, LA PREMIAZIONE DEL CONCORSO

DONNE E STEREOTIPI, LA PREMIAZIONE DEL CONCORSO

Condividi























di Rosalba Lasorella


Sono iniziate già lo scorso 6 febbraio, con la proiezione del film “Poetry”, le celebrazioni rutiglianesi per la “Giornata Internazionale della Donna” che, come è noto, ricorre universalmente l’8 Marzo di ogni anno. Per il 2012, infatti, l'assessorato comunale alle Pari Opportunità, in collaborazione con la Consigliera di Parità della Provincia di Bari e le associazioni locali “Donne in Primo Piano”, L.U.T.E. “Lia Damato”, “Banca del Tempo”, “Radio Ondattiva” e “Antiche Ville Onlus”, ha promosso una serie di iniziative patrocinate dalla Regione Puglia e finalizzate ad una riflessione matura sulla cultura di genere.

Nella giornata dello scorso giovedì, dunque, le porte di Palazzo San Domenico si sono aperte per accogliere gli oltre duecento lavori realizzati in occasione del primo concorso “Donne: stereotipi e oltre…”, bandito con l’intento di veder rappresentata la realtà femminile -e tutte le sue sfaccettature-  attraverso diversi canali espressivi: foto, disegni, video, quadri, manufatti in argilla, racconti e poesie. L’inaugurazione della mostra -in esposizione fino all’11 marzo- è avvenuta alla presenza del Sindaco Roberto Romagno, dell’Assessore comunale alle Pari Opportunità Angela Redavid, della Consigliera provinciale Stella Sanseverino e del Presidente del Consiglio Regionale Onofrio Introna. Massiccia e significativa, ancora una volta, la presenza delle scuole, il cui lavoro è stato giustamente riconosciuto e premiato, nella consapevolezza che la cultura del rispetto e della “parità nella diversità” passa necessariamente attraverso l’educazione impartita tanto dalla scuola quanto dalla famiglia.

Ed è proprio dalle opere dei piccoli partecipanti che la dott.ssa Maria Rosaria Dagostino, docente universitaria in Teoria del Linguaggio e Scienze dei Segni, è partita per dimostrare quanto il corpo della donna sia stato -e continua ad essere- fortemente stereotipato, filtrato attraverso una prospettiva eminentemente maschile (e spesso maschilista), segnato da caratteri che, nella gran parte dei casi, considerano la donna per quello che fa piuttosto che per quello che è.
Come ha sottolineato Lella Ruccia, presidente Fidapa di Modugno, nel suo excursus sulle norme giuridiche e sulle conquiste femminile dell’ultimo secolo, è fondamentale che la donna assuma coscienza di sé stessa, dei suoi diritti prima ancora che dei suoi doveri.

A conclusione della serata si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso: la giuria, composta dall’ass. Angela Redavid, dalla Presidente della Commissione Pari Opportunità Maria Fumarola, da Maria Calisi, membro dell’associazione “Donne in primo piano”, dal prof. Pippo Moresca e da Manila Benedetto, consulente di comunicazione e grafica, ha selezionato i tre vincitori:
Primo Classificato: Alunni 5^A e 5^E Scuola Primaria G. Settanni (raccolta);
Secondo Classificato: Patrizia Cabasso (fischietto);
Terzo Classificato: Carmela Amodio 2^C Scuola Primaria A. Moro (racconto);

Riconoscimenti speciali sono stati attribuiti all’olio su tela di Caterina Franchini, al lavoro multimediale di un gruppo di alunni della Scuola Media A. Manzoni e al fischietto di Giovanna Delliturri; infine, i premi offerti dalla Regione Puglia sono stati consegnati a Patrizia Alberga, Annarita Lisco, agli alunni dell’I.T.C. Montale e a Gilberto Esposito, alunno della Scuola Media A. Manzoni.
Il prossimo appuntamento è fissato per giovedì 15 marzo, in occasione dell’inaugurazione del Centro Famiglia che si terrà alle 17.30 presso l’ASP “Monte dei Poveri”, in Via San Francesco D’Assisi 114.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna