Gio18082022

Last update03:13:59 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

Back Sei qui: Home Notizie Attualità ACCORPAMENTO ITC, RICHIESTA DI PROROGA

ACCORPAMENTO ITC, RICHIESTA DI PROROGA

Condividi

 
















DEMOCRAZIA E RIFORMISMO ALLA REGIONE PUGLIA:
UN ANNO DI PROROGA PER RIDARE AUTONOMIA
ALL’ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE “E. MONTALE” DI RUTIGLIANO.

Presso la sede dell’Associazione culturale “Democrazia e Riformismo” di Rutigliano si è riunito il Comitato di coordinamento delle Associazioni dei settori socio-culturali per affrontare la gravissima situazione venutasi a creare nella popolazione a seguito dell’accorpamento dell’I.T.C.S. “Montale “ di Rutigliano con l’I.T.C.S. “S. Pertini” di Turi., deciso dalla Regione Puglia  in applicazione  del D.L.vo 31 marzo 1998 n. 112, del D.P.C.M. 25 gennaio 2008, del D.M. n.4/2011

Com’è noto la delibera della Giunta regionale n. 125 del 25.01.2012 relativa al piano regionale di dimensionamento della rete delle istituzioni scolastiche,  stabilisce, tra l’altro,  l’accorpamento dell’I.T.C. “MONTALE” di Rutigliano con l’I.T.C. S. Pertini di Turi a partire dal prossimo anno scolastico 2012/2013, togliendo l’autonomia amministrativa all’Istituto di Rutigliano.

Il provvedimento regionale viene ritenuto illegittimo ed ingiusto in quanto secondo il Comitato delle Associazioni non ha tenuto conto di fondamentali elementi valutativi che di seguito si elencano e per le quali si chiede al Presidente della Regione e all’Assesore di competenza la immediata revisione della citata Delibera n. 125 del 25.01.2012, concedendo all’Istituto “E. Montale” la proroga di un anno al fine di poter consentire agli organi scolastici e agli Enti competenti di portare dagli attuali 506 ai previsti 600, gli alunni frequentanti tale Istituto.  Le motivazioni per le quali si chiede la proroga sono le seguenti:
a) Un notevole aumento delle iscrizioni potrebbe verificarsi a seguito del nuovo indirizzo di studio “Grafica e Comunicazione”, attualmente in corso di svolgimento;
b) Un ulteriore aumento delle iscrizioni si potrebbe verificare , attraverso il concreto ed immediato impegno dell’Amministrazione comunale, d’intesa con codesto Ente regionale, alla istituzione di un idoneo servizio di trasporto (pullman) degli alunni provenienti da Adelfia, Casamassima, Cellamare (attualmente non collegati con Rutigliano).
c) L’attuale numero di 506 iscrizioni potrebbe essere facilmente portato a 600 con una adeguata attività di orientamento e di comunicazione;
d) La  nuova sede presso la quale saranno tenute  le riunioni dei previsti organismi scolastici creerebbe delle notevoli difficoltà     agli alunni e  docenti  facenti parte in quanto attualmente  non esistono mezzi pubblici di collegamento  tra i due Comuni interessati;
e) La validità delle  motivazioni addotte da altri Comuni e Istituti della Provincia di Bari per i quali è stata concessa da codesto Ente, giustamente la proroga di un anno, magari non tenendo conto del previsto numero delle iscrizioni,  si chiede che venga riconosciuta e adottata nei riguardi dell’I.T.C.S. “Montale “ di Rutigliano.

Nella discussione sono intervenuti: Saverio Ciavarella, Maria Fumarola, Maria Rosaria Montedoro, Franco Valenzano,  Pasquale Coletta, Vittorio Berardi,  Rosa Milazzo, Pinuccio Valenzano e Domenico Pontrelli,  i quali hanno sostenuto fermamente la richiesta di proroga.

L’Ordine del giorno, approvato all’unanimità, viene trasmesso a:
- Al Sig. Presidente
REGIONE PUGLIA
- Al Sig. Assessore al Diritto allo studio
e alla formazione della Regione Puglia
- Al Sig. Dirigente Ufficio Scolastico Regionale
- Al Sig. Presidente della Provincia B  A  R  I
- Al Sig. Sindaco del Comune di Rutigliano
e p.c .Al Sig. Dirigente dell’ Istituto Tecnico
Commerciale “Montale” – Rutigliano

Per il coordinamento delle Associazioni del settore socio-culturale , Democrazia e Riformismo
-Saverio Ciavarella-
RUTIGLIANO 09.02.2012

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna