Ven30092022

Last update06:15:15 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

Back Sei qui: Home Notizie Attualità UN “HORROR” GIRATO NELLE CAMPAGNE DI RUTIGLIANO. Video

UN “HORROR” GIRATO NELLE CAMPAGNE DI RUTIGLIANO. Video

Condividi




























ICE SCREAM, nonostante il suono di queste parole rievochi momenti di relax seduti al tavolino di un bar, il cortometraggio horror diretto da Roberto de Feo e Vito Palumbo -che vede tra i suoi scenari le caratteristiche campagne di Rutigliano- è un concentrato di momenti inquietanti colmi di sadismo e follia.

Il pluripremiato lavoro dei due registi pugliesi -che prende spunto da un fatto di cronaca realmente accaduto-  parla di Micky (Damiano Russo), un ragazzo timido, dal fare semplice e innocuo che un giorno entra in un bar di periferia con l’intento e una determinazione che turba lo spettatore, di comprare un gelato al cioccolato. Il bar infatti è frequentato da due balordi, Brando e Alex (Davide Paganini e Alessandro Bardani), conoscenti di Micky e gestito da una cameriera vestita da coccinella a cui manca un braccio e che di certo non si prende molta cura del suo locale. Una situazione che molti di noi si lascerebbero alle spalle il più in fretta possibile.

Già dalle prime immagini, grazie ad un sapiente lavoro di regia, alla qualità degli effetti speciali che non lasciano intravedere alcun artefatto e anzi, sono così realistici che si armonizzano alla perfezione al contesto delle immagini e, soprattutto, grazie alla straordinaria bravura degli attori, ci si lascia trascinare in questo ambiente surreale.

Il vero incubo per Micky, però, che turberà i sogni degli spettatori con uno stomaco meno forte ma che gli amanti del genere sicuramente apprezzeranno, comincia quando il ragazzo, con i suoi modi maldestri, inciampa facendo cadere il gelato su uno dei due balordi seduti al tavolino. Da qui una serie di momenti agghiaccianti, è il caso di dire, ci accompagnerà fino ad un finale sconvolgente.

La scelta stilistica dei due registi e la cura con cui è stato eseguito tutto il lavoro è stata più volte apprezzata tanto da fargli valere il titolo di corto europeo più premiato nel mondo nel 2010/11:
- il primo corto italiano distribuito in Blu-ray
- il primo corto italiano su ITunes U.s.a.
- menzione speciale al Festival di Venezia dello scorso anno,
- premio Cavallo di Leonardo come miglior corto del 2010
- MIGLIOR FILM EUROPEO ai CALIFORNIA FILM AWARDS
- MIGLIOR FILM al festival internazionale del cinema di BARCELLONA
- Candidato ai Golden Globe
- Video più visto su youtube in Italia, il 6 settembre (il giorno dopo la sua messa in rete)
e in America, visto il grande successo avuto dal corto, è in progetto la realizzazione di un lungometraggio basato sulla sceneggiatura di ICE SCREAM.

Un lavoro che funziona, sicuramente e che di certo non lascia lo spettatore indifferente, che si tratti di amanti del genere o di chi si fa forza e non chiude gli occhi di fronte a scene piuttosto forti per non perdersi un’esperienza che lascia il segno, non solo per l’impatto visivo ma anche per una storia che ci fa riflettere su episodi di cronaca del mondo reale

http://www.icescream.it/
http://www.calabrianotizie.it/2009/01/01/giovane-legato-a-un-albero-e-bruciato-vivo-nel-catanzarese-e-gravissimo-luomo-cristian-galati-e-il-fratello-di-valentino-scomparso-nel-2006-per-un-caso-di-%C2%ABlupara-bianca%C2%BB/






 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 






















Buona visione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna