Gio18082022

Last update03:13:59 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

Back Sei qui: Home Notizie Attualità GELATO A CHILOMETRO ZERO E UN OSSERVATORIO SUL SETTORE

GELATO A CHILOMETRO ZERO E UN OSSERVATORIO SUL SETTORE

Condividi

















COMUNICATO STAMPA – 16-10-2011
CONGRESSO NAZIONALE DEI GELATIERI
A CASTELLANA GROTTE
GELATO A CHILOMETRO ZERO
E UN OSSERVATORIO SUL SETTORE

Ferdinando Buonocore presidente del Comitato Nazionale per la Difesa e la Diffusione del Gelato Artigianale e di Produzione Propria

CASTELLANA GROTTE  (BARI) - “Puntiamo al gelato chilometro zero”. Così Ferdinando Buonocore presidente del Comitato Gelatieri della Campania – Capri, nonché del Comitato Nazionale per la Difesa e la Diffusione del Gelato Artigianale e di Produzione Propria, durante il V Congresso dei Gelatieri – ancora in corso presso Villa Maria a Castellana Grotte. “Ci battiamo per la salvaguardia di un gelato che valorizzi i prodotti del territorio e salvaguardi il consumatore.

In Italia contiamo 37mila gelaterie, ma di queste quante producono e vendono gelato artigianale? Questa è la questione vera, non a caso negli obiettivi della nostra associazione c’è anche la realizzazione di un Osservatorio che vada a monitorare il settore: oggi si dicono troppi numeri e tali restano. Bisogna invece individuare quelle che producono il vero gelato artigianale, comprendere quali sono le criticità e superarle insieme con la cooperazione e l’associazionismo.

Certo non è semplice, a Sud le attività sono piccole e a conduzione familiare per cui, forse, si ha poco tempo da dedicare al confronto e alla condivisione, come invece sta accadendo oggi a Castellana. Ma non bisogna arrendersi alle prime difficoltà. Oggi il gelato italiano è diventato nel mondo uno segno della nostra tipicità, è un segno del nostro Made in Italy, un indicatore è  rappresentato dalla stessa parola gelato: a l’estero non si fa più la traduzione in inglese Ice crem, nomenclatura utilizzata per i gelati industriali, ma si parla solo di “gelato”, che è solo italiano.

Il Congresso dei gelatieri è stato fortemente voluto da Nicola Netti, presidente dell’Associazione dei Gelatieri di Puglia, Basilicata e Molise, nonché presidente del “Comitato Italiano per la valorizzazione del gelato artigianale”, in collaborazione con “L’Officina delle Idee” di Michele Fortunato.

Nel corso della serata assegnerà i premi alla carriera a professionisti che si sono distinti per impegno, passione e soprattutto grande creatività. Provengono da Puglia, Molise, Calabria, Basilicata, Campania, Sicilia, ognuno con il proprio tratto caratteristico, ognuno con la propria storia e tradizione, accomunata dall’amore per il proprio lavoro, ma tutti avvertono un grande problema: il cambio generazionale. Diventa più difficile tramandare il mestiere di gelatiere da padre in figlio, prima la gavetta cominciava molto presto, c’è chi nelle gelaterie è cresciuto, “la legge non ci aiuta in questo – ha spiegato  Santo Musumeco, presidente del comitato della Sicilia –per cominciare a lavorare, almeno per la nostra categoria occorrerebbe abbassare il limite di età da 16 a 14 anni”.

Ecco i nomi dei premiati: Lino Troiano Bar Pasticceria Impero Manfredonia (FG); Donato Piazzolla, Pasticceria Doranna, Margherita di Savoia (FG). Vincenzo Postiglione, Gelateria Sottozero Potenza (PZ); Sergio Peluso Gelateria Principe Porto Cesario (LE); Domenico Cilenti Peschici, Chef (FG); Michele D'Agostino Chef, Terlizzi (CB);

Salvatore Guaragna, Gelateria Dolce & Caffè Lauropoli (CS) - Targa Comitato Italiano per la valorizzazione del gelato artigianale, anche Gelateria Artigianale Selezionata 2011, Premio 5 Stelle.

Giovanni Lopalco, Gelateria Gibacafè Francavilla Fontana (BR) - Categoria gelatiere emergente.

Massimo Guardiani, Gelateria Yogo, Termoli (CB) - Premio Speciale “per la sua grande  disponibilità e professionalità al servizio del nostro Comitato”; Sempre a Guardiani assegnata la Targa Comitato Italiano per la valorizzazione del gelato artigianale, anche Gelateria Artigianale Selezionata 2011, Premio 5 Stelle;

Andrea Cisternino Montalbano (BR) - Premio Speciale per la sua grande disponibilità e professionalità al servizio del nostro Comitato;

Vito Calogero, Gelateria Bella Blu Polignano a Mare - Premio Speciale per la diffusione del gelato artigianale;

Al congresso sono stati invitati i rappresentati istituzionali locali, provinciali e regionali di ogni Regione coinvolta dal congresso. Saranno presenti il sindaco di Castellana Grotte (BA), Franco Tricase, il sindaco di Termoli, Antonio Basso Di Brino (CB); il sindaco di Petacciato (CB) Gabriele La Palombara; il vicepresidente della Provincia di Campobasso Talucci Fabio.

L’evento vedrà la partecipazione dei comitati regionali italiani per la valorizzazione del gelato artigianale provenienti dalle seguenti regioni:  Sicilia, Calabria, Basilicata, Abruzzo, Molise, Toscana, Lazio, Campania.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna