Dom03072022

Last update02:06:29 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

banner verna rifatto 

                banner-meraviglie-pulito-studio2
Back Sei qui: Home Notizie Attualità BAGNI PUBBLICI. I CARABINIERI DAL GEOM. CARLO OTTOMANO

BAGNI PUBBLICI. I CARABINIERI DAL GEOM. CARLO OTTOMANO

Condividi

Stamattina tre consiglieri di minoranza, Vittorio Berardi, Mimmo Gigante e Giancarlo Defilippis, volevano visitare i bagni pubblici, chiusi da diversi giorni, dopo che alcuni cittadini avevano loro segnalato lo stato di degrado in cui versano. Si è parlato anche di atti vandalici (orinatoi rotti e quant’altro). Una situazione che ha portato il comune a chiudere gli unici bagni pubblici della città.

Alle ore 13:00 circa i tre rappresentanti dell'opposizione, dunque, si presentano nell’ufficio del geometra comunale Carlo Ottomano, responsabile del settore manutenzione, al quale chiedono se potevano visitare i bagni per verificarne lo "stato dei luoghi". Raccontano che, alla richiesta, il funzionario ha dapprima tergiversato, poi risposto che non aveva le chiavi. Dopo diverse insistenze, e contrapposte resistenze, il gruppo di consiglieri chiama i carabinieri.

Nel frattempo arrivano le chiavi, ma il geometra insiste nel dire che non può darle. Arrivano anche i carabinieri, si chiudono nella stanza del geometra e dopo un po’, chiamato da Ottomano, arriva il sindaco Roberto Romagno, il quale ordina al funzionario di non muoversi dal suo ufficio e dice che i tre dovevano formalizzare, con una nota scritta, la richiesta di visionare i bagni, dopodiché avrebbero avuto il permesso.

A quel punto i consiglieri si precipitano, seduta stante, a compilare la richiesta. Quanto ai carabinieri, dopo l’intervento del sindaco, non hanno potuto far altro che prendere atto e verbalizzare tutto quello che era successo. C’è da aggiungere che il geometra comunale ai carabinieri ha confermato gli atti vandalici, atti ai quali -però- non è stranamente seguita nessuna denuncia.
Pubblichiamo qui sotto la richiesta fatta dai tre consiglieri di minoranza.


I sottoscritti consiglieri comunali in data odierna hanno richiesto di poter accedere, su segnalazione di alcuni cittadini, ai locali bagni pubblici di P.zza XX Settembre al fine di verificare lo stato dei luoghi, anche in ordine ad atti vandalici ed all’igiene generale in cui i locali sono mantenuti.
Preso atto del negato accesso ai locali suddetti, hanno informato i carabinieri della stazione di Rutigliano che, intervenuti, non hanno potuto constatare altro che il diniego all’accesso da parte del dirigente l’area manutenzione, nonché l’intervento del sindaco che confermava il diniego all’accesso.
Confermiamo la richiesta di poter verificare lo stato dei luoghi nell’esercizio del mandato elettivo.
Rutigliano 03/02/2011

Vittorio Berardi
Domenico Gigante
Giancarlo Defilippis

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna