Ven20052022

Last update06:55:48 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel 2022

   

 

banner verna rifatto 

                banner-meraviglie-pulito-studio2

 

Back Sei qui: Home Notizie Attualità La FIDAS Rutigliano fa chiarezza sulla vaccinazione antinfluenzale per donatori

La FIDAS Rutigliano fa chiarezza sulla vaccinazione antinfluenzale per donatori

Condividi

donatori-vaccino

 

FIDAS - RUTIGLIANO INFORMA

Vaccinazione antinfluenzale per i donatori: facciamo chiarezza

E' importante, in modo particolare quest’anno, effettuare la vaccinazione antinfluenzale. Proteggersi dall’influenza vuol dire infatti proteggere anche i propri cari e, se si è donatori, vuol dire anche proteggere chi necessita di terapie trasfusionali. Non solo: fermare la circolazione dei virus stagionali permette di alleggerire e velocizzare il lavoro del Sistema sanitario garantendo una velocizzazione della diagnosi differenziale tra influenza stagionale e SARS-CoV-2, oltre ad un minor accesso agli ospedali per i casi di influenza stagionale.

In queste settimane, in molti ci avete contatti per ricevere maggiori informazioni, poiché sui canali istituzionali delle singole Regioni non sempre è possibile trovare riferimenti alle modalità di somministrazione del vaccino, se dal proprio medico di famiglia o nei centri trasfusionali o di vaccinazione delle Asl;  né si comprende se sul territorio della stessa Regione sia confermata la somministrazione gratuita del vaccino ai donatori di sangue.
Per provare a fare chiarezza e aiutare i donatori ad accedere al vaccino antinfluenzale, stiamo raccogliendo le informazioni utili riguardanti la Puglia, ve le riportiamo di seguito ricordando che Le direttive del Ministero della Salute e della Direzione del Dipartimento della Salute della Regione Puglia per la campagna vaccinale 2020/2021 hanno confermato la categoria dei donatori di sangue fra quelle alle quali il vaccino deve essere somministrato gratuitamente, su base volontaria e su richiesta dell’interessato, affidando ai Servizi Trasfusionali il compito di effettuare la somministrazione e di tracciare tutti gli eventi comprese eventuali reazioni avverse.

Elenco Centri Trasfusionali con direttive per la vaccinazione pervenute (in continuo aggiornamentoo):
1) SAN PAOLO - BARI
- L’avvio della vaccinazione nei donatori presso il Servizio Trasfusionale del PO San Paolo è previsto per il 20 ottobre p.v.;
- La disponibilità del vaccino sarà garantita a tutti i donatori che hanno effettuato almeno una donazione con il Servizio Trasfusionale San Paolo (sia nella struttura che nei centri di raccolta esterni);
- Saranno effettuate n° 15 vaccinazioni/die dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13 esclusivamente ai donatori che hanno effettuato la prenotazione ai numeri di telefono 0805843618/542 (fascia oraria 11-13).

2) SIMT MOLFETTA
- L’avvio della vaccinazione nei donatori presso il Servizio Trasfusionale del P.O. di Molfetta è prevista il 20 ottobre p.v.
- La disponibilità del vaccino sarà garantita a tutti i donatori che abbiano donato almeno una volta con il nostro servizio Trasfusionale ( sia nella struttura che nei centri di raccolta esterni)
-Saranno effettuate n.15 vaccinazioni/die dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13 esclusivamente ai donatori che hanno effettuato la prenotazione al numero di telefono 0803387443/0803357442 ( fascia oraria 11-13 ).

3) POLICLINICO - BARI
Il Policlinico rilascia certificato di donazione ovviamente a chi dona e a chi ha donato presso di loro (anche in raccolte esterne). Con quel certificato il donatore potrà rivolgersi al proprio medico o in farmacia o in un centro di vaccinazione della Usl.

4) MIULLI
la vaccinazione dei Donatori presso il SIMT dell’Ospedale “Miulli” sarà avviata a partire dal 02.11.2020 e si concluderà, orientativamente, il giorno 11.12.2020;
la vaccinazione sarà effettuata dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,30 alle ore 13,30;
la vaccinazione viene eseguita su richiesta dell’interessato e su base volontaria;
potranno richiedere di essere vaccinati nel “Miulli” i Donatori che abbiano effettuato con il SIMT dell’Ospedale (in sede o nelle raccolte esterne) almeno una donazione nei 24 mesi precedenti e che non siano già stati vaccinati per la campagna 2020/2021;
i Donatori dovranno esibire un documento di identità valido (possibilmente lo stesso fornito
all’atto della donazione) e fornire il Codice Fiscale.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna