Lun06072020

Last update11:45:29 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner2 nuovo madel

  banner giardini 900 2  

 

 

banner verna rifatto     
Back Sei qui: Home Notizie Attualità Rutigliano. Tre negativizzati, i casi Covid attuali scendono a 5 unità

Rutigliano. Tre negativizzati, i casi Covid attuali scendono a 5 unità

Condividi

aggiornamento-covid-24-5-2020


Resta positivo il primo caso risalente al 29 marzo.
Guarite le due OSS della Nuova Fenice


di Michele Rubino

Migliora ulteriormente, rispetto all’aggiornamento di sette giorni or sono, il quadro dei contagi attuali a Rutigliano. Pur non essendoci stata alcuna variazione di classe nella mappa del Bollettino Epidemiologico della Regione Puglia – che, come tale, inserisce la nostra cittadina nel range 6-10 -, si registrano 3 nuove negativizzazioni che, di contro, portano il totale dei guariti a quota 9 su un totale di 14 casi complessivamente registrati dall’inizio dell’emergenza.

Tra le ultime guarigioni acclarate in ordine cronologico, spiccano quelle accertate per le due OSS dipendenti della Nuova Fenice Segesta di Noicàttaro. Dopo cinquanta giorni circa, dunque, queste ultime hanno potuto finalmente riabbracciare i propri affetti. Durante il prolungato periodo di positività – quest’ultima riscontrata, in seconda battuta, a fine aprile -, esse sono infatti rimaste presso la struttura stessa ove, per la cronaca, hanno continuato a prestare regolare servizio. “E’ stata dura, ma ho vinto io” – ha scritto sui social una delle due, riferendosi al tanto desiderato ritorno alla normalità.

Buone notizie, insomma, per la comunità nostrana che, alla luce di quanto raccontato, vede scendere il numero dei casi attualmente positivi a 5 unità. Accanto alla paziente oncologica affetta da Coronavirus (caso del 21 aprile), desta lieve preoccupazione, al momento, una sola situazione in particolare: ci riferiamo al primo caso rutiglianese (29 marzo), ovvero l’anziano ricoverato presso la struttura “Giovanni Paolo II” di Putignano, che ad oggi non risulta essere guarito. E’ fuori pericolo, invece, il soggetto che nelle settimane scorse è stato ricoverato in terapia intensiva: stando alle notizie raccolte dalla redazione, infatti, egli è stato spostato in altro reparto.

Continua, infine, l’attività di monitoraggio e controllo del sindaco Giuseppe Valenzano, svolta congiuntamente alle Forze dell’Ordine. Nella mattinata di ieri, in tal senso, il primo cittadino ha emesso un’ordinanza (la n.54, per esattezza) con cui ha disposto, sino al 1 giugno prossimo, “chiusura e divieto di accesso della villetta ubicata tra via Donizetti e via Mercadante” ove, come si legge nel provvedimento, è “consuetudine consolidata e abitudinaria di numerosi giovani di acquistare e consumare generi alimentari e bevande (..)”; circostanza quest’ultima che, inevitabilmente, “potrebbe determinare pericolosi assembramenti di persone e comportamenti individuali e collettivi in violazione delle prescrizioni della normativa emergenziale vigenti”.

“Avevamo chiesto responsabilità e prudenza in questa nuova fase”, ricorda sulla propria pagina istituzionale Valenzano. “In molte occasioni – prosegue – qualcuno sembra aver dimenticato questo e, mi dispiace dirlo, mi giungono troppe segnalazioni che riguardano alcuni irresponsabili (..) Non possiamo permetterci di tornare indietro, soprattutto per colpa di chi non riesce ad usare la testa. Lo dico per noi, lo dico per tutti”.

 

 

Commenti  

 
+13 # traino 2020-05-25 22:51
Appena eletto la scorsa estate hai emanato subito un ordinanza che vietava di consumare bottiglie di alcolici davanti ai bar perché ci tenevi ad un decoro della città, adesso che c'è di mezzo la salute dei cittadini che fai ti giri dall'altra parte? Non ci serve un sindaco che scimiotta Decaro o Emiliano, hai fatto lo sceriffo nei giorni di quarantena quando ci avete messo tutti agli arresti domiciliari, solo così potevate fare i leoni, *
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+19 # Nr 2020-05-25 13:49
Troppo facile fare i sceriffi durante il lockdown.... adesso invece il caro Sindaco se ne sta trincerato nella sua stanza comunale per paura di chissà che.. allora se hai o avete gli attributi scendete per strada cosi come avete fatto nelle scorse settimane e bloccate gli assembramenti.. oppure sta aspettando che si muova il sindaco di Bari ?come al solito!!???
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+10 # Cittadino 2020-05-25 00:06
Cosa hai chiuso? Carico a chiacchiere . Stanno facendo tutti i c...i loro . Come i genitori gli danno i soldi per andare a bere, gli dessero i soldi per pagare la sanzione che un buon sindaco deve applicare.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+10 # traino 2020-05-24 21:09
hanno chiuso il giardinetto di via mercadante per evitare assembramenti e si sono spostati tutti su via Donizetti seduti sui marciapiedi e davanti ai portoni delle abitazioni. Sindaco! ci vuole fermezza e coraggio, il cazziatone da boy scout in queste situazioni non serve o meglio per il bene del paese non pensare a perdere consensi ma se ami davvero Rutigliano esci gli attributi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
+5 # Rrrore 2020-05-24 19:09
Ma le 2 operatrici hanno continuato a prestare servizio quando erano contagiate? Ho letto bene? Ma si può permettere una cosa così grave?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
-2 # pian piano 2020-05-25 13:59
sono state in quarantene nella stessa struttura senza potervi uscire.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna