Ven18102019

Last update11:36:56 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel nuovo

   banner corretto musical break  
Back Sei qui: Home Notizie Attualità L’Associazione Nazionale Carabinieri sezione di Rutigliano con l’AISM

L’Associazione Nazionale Carabinieri sezione di Rutigliano con l’AISM

Condividi

ass naz carabinieri-rutigliano


Ieri mattina, su via D. Martinelli, all’appuntamento mensile del mercato dell’antiquariato, c’era il gazebo dell’Associazione Nazione Carabinieri (ANC) sezione di Rutigliano. C’erano uomini e donne, in una particolare uniforme, probabilmente quella dell’associazione. Stavano facendo informazione sulla sclerosi multipla, con relativa raccolta fondi per l’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), attraverso la vendita di sacchetti di mele.

A Rutigliano l’ANC è nata circa tre anni fa, ma a livello nazionale questa associazione ha una antica tradizione. Nasce a Milano il 1° marzo del 1886, allora si chiamava “Associazione di Mutuo Soccorso tra congedati e pensionati dei Carabinieri Reali”. E’ un’associazione apolitica, non ha fini di lucro, promuove il cameratismo e la solidarietà fra militari in congedo e in servizio; tiene vivi il sentimento di devozione alla patria e le tradizioni dell’Arma insieme alla memoria dei suoi caduti, anche ass naz carabinieri-rutigliano-1eroicamente caduti.

Ieri mattina ci siamo fermati al gazebo, abbiamo parlato con Angela Debellis, delegata benemerita dell’Associazione Nazionale Carabinieri sezione di Rutigliano.

«Siamo nati da poco, però abbiamo tanta grinta, tanta voglia di lavorare nel sociale, dare una mano a chi ne ha bisogno» ci ha detto subito la sig.ra Debellis.  «Abbiamo cominciato -ha aggiunto- con il gemellaggio con L’ANT nel periodo di Pasqua vendendo le uova e le colombe. Adesso siamo con L’AISM e, con “Il Prato Fiorito”, faremo una visita alla Legione dei Carabinieri di Bari per far capire cosa succede quando si chiede l’aiuto del 112, come interviene la sezione operativa dei carabinieri. Speriamo di operare nel modo migliore e di andare sempre incontro agli altri, come il motto dell’Arma: nei secoli fedele, sempre protesa verso gli altri».

L’ANC di Rutigliano conta una sessantina di iscritti. Abbiamo chiesto alla benemerita Angela Debellis se per aderire all’associazione bisogna necessariamente essere carabinieri. «Diciamo che non è necessario» ha risposto. «Adesso -ha aggiunto- gli iscritti sono carabinieri in pensione o in servizio, oppure chi ha fatto il servizio militare come ausiliario».

Possono iscriversi anche persone che abbiano parenti che fanno, o che abbiano fatto, i carabinieri e anche simpatizzanti che condividano i valori, lo spirito e le finalità dell'ANC. Quello che conta, ci ha detto ancora la sig.ra Debellis, «è avere l’integrità che si chiede all’Arma, essere persone pulite da cima a fondo, dentro e fuori».

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna