Ven18102019

Last update11:36:56 AM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel nuovo

   banner corretto musical break  
Back Sei qui: Home Notizie Attualità Gesù è più forte della camorra, interessante incontro con don Aniello e altri ospiti

Gesù è più forte della camorra, interessante incontro con don Aniello e altri ospiti

Condividi

don-aniello-gesu-piu-forte-camorra


di Valentina Castiglione Minischetti

Giovedì scorso, grazie all’associazione Vivila, Rutigliano ha avuto il piacere di ospitare presso Sala Mons. Didonna il sacerdote Don Aniello Manganiello, parroco di Scampia per 16 anni e da sempre impegnato nella lotta alla mafia e al percorso di riabilitazione per chiunque riesca a ridimersi.
Insieme a lui vi erano altri due ospiti, il Sostituto Procuratore del Tribunale dei minori di Bari, Rosario Plotino e don Roberto Massaro, Rettore del Seminario Minore di Conversano.

La serata è stata moderata da Luciana Prosperi. In occasione di questo incontro, Don Aniello ha avuto modo di presentare nei suoi racconti quello che è il suo libro: “Gesù è più forte della camorra”. Da piccolo sacerdote a sacerdote conosciuto in tutta Italia, per il suo costante impegno, per il suo aver affrontato a testa alta la mafia, per aver aiutato con ogni mezzo i ragazzi di Scampia, portandoli a una conversione dettata dalla voglia di riscattarsi. Quello di Don Aniello è stato un percorso lungo, che l’ha portato a scontrarsi con i suoi superiori, ma che non ha mai abbandonato, perché per lui denunciare la mafia è di vitale importanza.

Lo stesso vale per il Sostituto Procuratore, Rosario Plotino, che ha raccontato quanto anche loro  siano vicini a coloro che davvero vogliono riscattare la propria vita, dando il cosiddetto “periodo di prova”, momento in cui il colpevole fa del suo meglio per dimostrare quanto veritiero sia il suo cambiamento.
Don Roberto Massaro ha descritto invece di quanto i suoi ragazzi del Seminario siano costantemente impegnati e vicini alla povertà con il vero e proprio spirito di condivisione.

Di notevole importanza, l’intervento del Consigliere Comunale Maria Antonietta Tagarelli, che da educatrice di Azione Cattolica ha avuto modo di vedere dal vivo la realtà di Scampia e quello che viene fatto per i ragazzi che ci vivono.

Queste testimonianze sono particolarmente forti, dettate dalla voglia di rendere i nostri cittadini consapevoli e di educarli a un mondo migliore, come hanno affermato l’Assessore alla Cultura e al Turismo  Viriana Redavid e il Sindaco Giuseppe Valenzano, che hanno ringraziato a inizio e fine incontro il pubblico presente.
Un omaggio rappresentato dal fischietto in terracotta, onore del nostro paese, ha chiuso la serata.

A breve la videointervista a don Aniello fatta quella sera prima dell'incontro

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna