Lun19082019

Last update06:04:58 PM

banner conad 2016    banner arborea corretto  

banner madel nuovo

   banner corretto musical break  


banner Agosto 2019

Back Sei qui: Home Notizie Attualità Fiera di San Lorenzo, l'antica tradizione della notte stellata

Fiera di San Lorenzo, l'antica tradizione della notte stellata

Condividi

fiera-san-lorenzo-2019


di Valentina Castiglione Minischetti

La notte di San Lorenzo, conosciuta per l’apparizione delle stelle cadenti, in cui ognuno ripone fiducia, sperando in qualcosa che possa rendere felici, è da sempre aspettata con trepidazione.

Cosi come è attesa la fiera di San Lorenzo, un vero e proprio must per il nostro paese, un appuntamento fisso che vede impegnati il 9 e il 10 Agosto, tutte le tipologie di commercianti, intenti a vendere i loro prodotti. La fiera ha origini molto antiche. Quella di quest’anno infatti è la 477ͣ edizione. Ritenuta in passato una Festa Comunale, la fiera cominciava il 25 Luglio e terminava il 1 Agosto.

Durante il primo giorno di fiera, venivano innalzate nel cortile del Castello tre bandiere che rimanevano spiegate per otto giorni: esse rappresentavano il Sovrano, il Barone del Capitolo di San Nicola e il Comune.

Ogni giorno, un colpo di cannone apriva la fiera. Il popolo sceglieva tra i vari mercanti un personaggio chiamato “mastromercato”: a lui il compito di dare inizio alla giornata, di amministrare e governare il paese, e mantenere l’ordine pubblico.

Negli anni successivi, i giorni della fiera cambiarono, poiché anche il Duca di Noja aveva istituito una fiera nel suo paese dal 16 al 21 Luglio, costringendo così Rutigliano a spostare le date: adesso la “festa” era dal 2 al 10 Agosto. L’ultima fiera di otto giorni è stata nel 1867: da allora la fiera di San Lorenzo è stata ridotta ai consueti due giorni.

 

Commenti  

 
-2 # Mangiafuoco 2019-08-08 14:33
Rutigliano il paese dei balocchi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna